Home > Italia > Abruzzo > Provincia dell'Aquila
Condividi su
   La provincia dell'Aquila costituisce la parte occidentale dell'Abruzzo, di cui occupa quasi metà territorio, L'Aquila è inoltre il capoluogo regionale.

   Il territorio è completamente montuoso, con i massicci del Gran Sasso (la cima più alta si trova in provincia di Teramo) e della Majella, oltre ad altre vette dell'Appennino abruzzese, che superano abbondantemente i 2.000 metri d'altezza; nasce in provincia dell'Aquila il più importante fiume abruzzese, l'Aterno-Pescara.

   L'economia è basata per lo più sull'agricoltura e sulla lavorazione dei prodotti coltivati, ma esistono anche alcuni poli industriali in campo farmaceutico, elettronico ed aerospaziale; importante anche l'apporto del turismo, sia invernale che estivo.
Superficie:   5.047 Km²
Abitanti:   292.400 (stime 1 Gennaio 2021)
Densità:   58 ab/Km²
Data di istituzione:   1806
Numero comuni:   108
Capoluogo:   L'Aquila 69.900 ab.
Altri comuni:   Avezzano 41.000 ab.
Sulmona 22.900 ab.
Celano 10.500 ab.
Pratola Peligna 7.200 ab.
Castel di Sangro 6.600 ab.
Tagliacozzo 6.600 ab.
Luco dei Marsi 6.000 ab.
Trasacco 5.900 ab.
Carsoli 5.200 ab.
Capistrello 5.000 ab.
Province confinanti:   Chieti, Pescara, Teramo (Abruzzo)
Frosinone, Rieti, Roma (Lazio)
Isernia (Molise)
Monti principali:   Monte Amaro (Majella) 2.793 m
Monte Camicia (Gran Sasso) 2.564 m
Fiumi principali:   Aterno-Pescara 152 Km
Sangro 122 Km
Liri 120 Km
Vomano 76 Km
Turano 70 Km
Laghi principali:   Lago di Campotosto (artificiale) 14 Km²
Lago di Barrea (artificiale) 2,3 Km²
Lago di Scanno 1,1 Km²