Home > Asia > Azerbaigian > Baku
Condividi su

Le città e le capitali estreme: Baku (Azerbaigian)

Testo: Raul Montoleone
Skyline di Baku   Diverse capitali mondiali si trovano in riva ad un mare o ad un oceano, a zero metri d'altitudine, basti pensare a Copenaghen in Danimarca oppure a Tokyo, in Giappone; altre invece, specialmente in Sudamerica ed Africa sorgono su altopiani ad oltre 1.000 metri d'altezza o ancora più in alto.

   Esistono anche due capitali sotto il livello del mare! La prima si trova in Europa ed è Amsterdam, nei Paesi Bassi, posta a -2 metri e la cui nascita e crescita è stata possibile grazie alle tante opere ingegneristiche umane del passato, che hanno consentito di 'creare' circa 1/3 del territorio di questo Paese, strappandolo di fatto al Mare del Nord.

   La seconda capitale è invece in Asia e sorge sulle rive del Mar Caspio, il più esteso lago del Mondo, che si trova sotto il livello del mare, così come la foce del Volga ed i territori adiacenti; stiamo parlando di Baku, la capitale dell'Azerbaigian, che ha sotratto il primato ad Amsterdam nel 1991, anno di indipendenza del Paese da quella che era una volta l'Unione Sovietica.

   La città si trova a -28 metri s.l.m., la stessa altitudine del Mar Caspio, lungo la penisola di Abseron, un'area piuttosto arida, avara di precipitazioni (circa 200 mm all'anno) e molto ventosa, ragione per la quale Baku è anche conosciuta come la Città dei Venti; conta attualmente 2.295.000 abitanti, che diventano quasi 3 milioni considerando tutto l'agglomerato urbano, il 30% circa della popolazione del Paese.

   Grazie proprio all'enorme lago la città si è potuta sviluppare ed assumere un aspetto molto moderno, con grattacieli ed altri edifici all'avanguardia; il Mar Caspio è infatti ricco di giacimenti petroliferi, scoperti già agli inizi del XIX secolo, che costituiscono la fonte primaria nell'economia dell'Azerbaigian.

   Una parte del denaro derivante dal petrolio è stato utilizzato per costruire nuovi edifici, in modo da rendere Baku anche una destinazione turistica di pregio nell'area caucasica; il rinnovamento ha inoltre portato alla progressiva eliminazione delle tracce dell'influenza sovietica.

   Risale al 2012 la costruzione delle tre Flame Towers, alte fra i 140 ed i 190 metri, che costituiscono l'elemento più caratteristico dello skyline della città, assieme alla Torre della televisione, edificata nel 1996 ed alta 310 metri.

   Lo stesso lungomare, o meglio lungolago, ha subito un importante rinnovamento, con la creazione di grandi parchi e la nascita di nuovi edifici, centri commerciali e musei (come quello del tappeto).

   Baku conserva comunque ancora diversi edifici storici, concentrati soprattutto nel nucleo storico della città, protetto da delle mura centenarie; dal 2000 la Città Vecchia, col Palazzo degli Shirvanshahs e la Torre della Vergine, due dei monumenti più significativi dell'Azerbaigian, è stata inserita fra i patrimoni dell'umanità dall'UNESCO.

   Grazie all'organizzazione di importanti eventi, quali il Gran Premio di Formula 1, che si svolge in centro città ed alla nascita di alcune località balneari sul Mar Caspio, Baku attira un sempre maggior numero di turisti.