Condividi su
   La Virginia Occidentale si trova nella zona centro-orientale degli Stati Uniti d'America ed è nata durante la guerra di secessione americana, quando si staccò dal resto della Virginia, venendo poi ammessa nella federazione nel 1863.

   Il territorio è in buona parte montuoso, dato che la Virginia Occidentale è attraversata dalla catena montuosa degli Appalachi, con cime che sfiorano i 1.500 metri d'altezza; se escludiamo l'estremità orientale, pianeggiante, le restanti zone sono collinari.

   Nessuna delle città supera i 50.000 abitanti, anche se la capitale Charleston ed Huntington oltrepassano abbondantemente la soglia dei centomila abitanti con le loro aree urbane, con quella di Huntington che si estende però anche nei vicini Kentucky ed Ohio.

   L'economia è legata soprattutto allo sfruttamento delle risorse minerarie (carbone) e di idrocarburi (gas naturale e petrolio), oltre che sull'industria del legname e dei suoi sottoprodotti; il turismo è discretamente sviluppato, grazie ai numerosi parchi statali ed in generale alle bellezze naturalistiche dello Stato.
Anno di istituzione:   1863
Superficie:   62.755 Km²
Abitanti:   1.792.000
Densità:   29 ab/Km²
Capitale:   Charleston (47.200 ab., 155.000 aggl. urbano)
Altre città:   Huntington (46.000 ab., 205.000 aggl. urbano)
Morgantown (31.000 ab.)
Confini:   Pennsylvania a NORD
Maryland ad EST
Virginia a SUD-EST
Kentucky a SUD-OVEST
Ohio a NORD-OVEST
Monti principali:   Spruce Knob 1.482 m
Fiumi principali:   Ohio 1.579 Km
Potomac 652 Km
New River 510 Km
Laghi principali:   Summersville Lake (artificiale) 11 Km²
Isole principali:   Blennerhasset Island 2,1 Km²