Condividi su

Hawaii: isola di imponenti vulcani

Il Mauna Kea innevato   L'isola di Hawaii, che da il nome a tutto l'arcipelago facente parte politicamente degli Stati Uniti d'America, è la più grande del gruppo, con 10.434 Km², ed ha una popolazione di circa 200.000 abitanti.

   Questo arcipelago situato nell'Oceano Pacifico, appartiene a livello geografico all'Oceania ed è di origine vulcanica, questo si nota in particolare proprio sull'isola di Hawaii, dove sono presenti ben 5 vulcani, due dei quali tuttora attivi, mentre altri due sono in fase dormiente.

   Nonostante l'ampiezza non eccessiva dell'isola, visto che è 'solo' al 75° posto nella graduatoria mondiale, qui si raggiunge la seconda elevazione maggiore, con Hawaii che viene superata soltanto dalla Nuova Guinea, la più ampia isola dell'Oceania e seconda del Pianeta.

   Due dei vulcani, i più imponenti, oltrepassano i 4.000 metri d'altezza, col Mauna Kea (4.207 metri) che precede di poco il Mauna Loa (4.169 metri), ma con quest'ultimo ancora attivo, al contrario del primo in stato di quiescenza; in inverno le parti più alte di questi due vulcani sono quasi sempre ricoperte di neve, anche se Hawaii dista poco più di 2.000 chilometri dall'Equatore ed a Honolulu, la capitale dell'arcipelago, sull'isola di Oahu, le minime siano di poco inferiori ai 20°C.

   Il Mauna Loa è il più grande vulcano attivo della Terra, con un volume stimato di circa 75.000 Km³; si stima abbia iniziato la sua attività eruttiva 700.000 mila anni fa, emergendo circa 400.000 anni fa dalle profonde acque oceaniche circostanti, con la base che si trova attorno ai 5.000 metri di profondità, e che ne fa quindi virtualmente la seconda montagna più alta del Mondo, davanti all'Everest (8.848 m.), superato però dal suo vicino Mauna Kea, con la sua base situata ancora più in basso, a ben 5.761 metri sotto il livello del mare, da cui ne consegue una elevazione totale di addirittura 9.968 metri!!

   L'ultima eruzione del Mauna Kea risale al 1984; si tratta comunque di eventi non violenti, chiamati proprio di tipo hawaiano perchè caratteristici dei vulcani di quest'area del Pianeta, con colate di lava che possono essere molto sostanziose, ma che avanzano in maniera lenta e controllabile.

   Nella parte sud-orientale di Hawaii si trova l'altro vulcano attivo, il Kilauea (1.247 m.), molto più modesto sia come altezza che come ampiezza, che erutta praticamente senza sosta dal 1983; esso è diventato però un'importante attrazione turistica, vista la scarsa pericolosità delle sue eruzioni, per i motivi citati in precedenza, con le sue colate che raggiungono talvolta l'Oceano Pacifico, creando uno spettacolo davvero unico.

   Nei prossimi decenni ci si aspetta che torni attivo anche l'Hualalai (2.521 m.), nella sezione centro-occidentale dell'isola, con la sua ultima eruzione avvenuta nel 1801; definitivamente estinto invece il Kohala (1.670 m.), il più vecchio dei cinque vulcani, nell'estremità settentrionale di Hawaii.



Pagine correlate

Stati Uniti d'America
Hawaii