Home > Italia > Monti principali > Monte Bianco
Condividi su
L'imponente massiccio del Monte Bianco   Il Monte Bianco (Mont Blanc in francese), con i suoi 4.809 metri è la montagna più alta delle Alpi, nonchè d'Europa, a meno che il Caucaso non venga incluso nel Continente ed in tal caso viene superato di oltre 800 metri dall'Elbrus, in Russia.

   E' situato nella sezione occidentale delle Alpi, più precisamente nelle Alpi Graie, sulla linea spartiacque fra Francia (dipartimento dell'Alta Savoia) ed Italia (Valle d'Aosta), nei territori comunali di Chamonix e Courmayeur.

   Il Monte Bianco è perennemente innevato e fa parte dell'omonimo massiccio che si spinge fino alla Svizzera, e che comprende diverse altre vette sopra i 4.000 metri; la sua altezza viene rimisurata frequentemente poichè varia nel tempo, questo perchè la cima rocciosa vera e propria è sormontata da uno strato di neve e ghiaccio alto attorno ai venti metri, che diventa più sottile o più spesso in relazione ai venti che soffiano nell'arco degli anni; l'ultima misurazione nel 2017 ha constatato che la vetta era alta esattamente 4.808,72 metri.

   Le parti francese e svizzera fanno parte del bacino idrografico del Rodano, quella italiana del Po; a livello geologico le rocce più presenti sono i graniti, che costituiscono il nucleo del massiccio.

   La prima ascensione del Monte Bianco avvenne nel 1786, data che ha decretato la nascita dell'alpinismo, da parte dei francesi Jacques Balmat e Michel Gabriel Paccard; l'ubicazione della vetta è stata diverse volte al centro di dispute fra Italia e Francia, anche se col Trattato di Torino del 1861, che regolava l'annessione della Savoia alla Francia, la linea di confine fu fissata lungo lo spartiacque, che comprende la vetta stessa; il problema è che la mappa conservata in Italia riporta esattamente questo confine, mentre la copia ufficiale francese è stata persa e nelle carte transalpine successive il confine col nostro Paese è stato spostato qualche metro più in là, facendo risultare quindi la vetta completamente in Francia.

   Dal 1965 Francia ed Italia sono collegate anche da un tunnel autostradale della lunghezza di 11,6 chilometri, che attraversa il massiccio del Monte Bianco, qualche km a nord-est della vetta; è inoltre possibile osservare il Monte Bianco più da vicino grazie ad una serie di funivie che collegano Chamonix e Courmayeur, con un'altezza massima di ben 3.842 metri, raggiunta sul versante francese con la stazione sull'Aiguille du Midi; la tratta italiana, fra Courmayeur e Punta Helbronner (3.466 m.) è stata completamente rinnovata nel 2015.