Home > Africa > Repubblica Centrafricana
Condividi su
Bandiera della Repubblica Centrafricana
Repubblica Centrafricana
République centrafricaine
Ködörösêse tî Bêafrîka
   Come si evince dal nome questa Nazione si trova nel centro dell'Africa e non ha sbocchi sul mare. Il territorio è pianeggiante, se si escludono due aree montuose non molto elevate, ai confini con Camerun e Sudan del Sud; la Rep. Centrafricana è uno dei Paesi africani più poveri, unica città di una certa rilevanza la capitale Bangui.
Forma di governo Repubblica presidenziale
Superficie 622.984 Km²
Popolazione 5.464.000 ab. (stime 2021)
Densità 9 ab/Km²
Capitale Bangui (1.133.000 ab.)
Moneta Franco CFA
Indice di sviluppo umano 0,397 (188° posto)
Lingua Francese, Sango (ufficiali), idiomi regionali
Speranza di vita M 50 anni, F 54 anni
Posizione in Africa

Confini:

Ciad a NORD
Sudan a NORD-EST
Sudan del Sud ad EST
Repubblica Democratica del Congo e Congo a SUD
Camerun ad OVEST

GEOGRAFIA FISICA DELLA REPUBBLICA CENTRAFRICANA

   Buona parte del territorio risulta pianeggiante o collinare, ad un altezza attorno ai 500 metri sul livello del mare; qualche rilievo più marcato è presente a nord-est e nella parte più occidentale, dove, al confine col Camerun, è ubicata la vetta più alta della Repubblica Centrafricana, il Monte Ngaoui (1.410 m.).

   La Repubblica Centrafricana ha un'idrografia piuttosto ricca e ramificata; buona parte dei corsi d'acqua appartengono al bacino del Congo, se si eccettua quelli che scorrono verso nord ed il Lago Ciad; il più importante è l'Oubangui-Uele (630 Km il tratto nella Rep. Centrafricana, in totale 2.270 Km), uno dei principali affluenti del Congo, che però non entra mai nel Paese, ma scorre per un discreto tratto lungo il confine con la Repubblica Democratica del Congo, fra i suoi maggiori immissari in territorio centrafricano abbiamo Kotto (820 Km) e Mbomou (790 Km), che segna quasi interamente il resto del confine con la Rep. Democartica del Congo, oltre al Mambéré (650 Km), che scorre nella zona più occidentale del territorio; fra i fiumi del bacino del Chari, che nasce dalla confluenza di vari corsi sul confine col Ciad, Ouham (675 Km, di cui 530 in Rep. Centrafricana) e Bahr Aouk (540 Km nella Rep. Centrafricana, totale 650 Km) sono quelli più lunghi.

   Il Paese non ha laghi perenni di buone dimensioni, ma alcuni bacini che si riempiono solamente durante la stagione delle piogge e tornano ad essere secchi nei mesi successivi.

   Se si esclude l'area più settentrionale del Paese, dai connotati semi-aridi, il clima è di tipo tropicale, con una lunga e piovosa stagione estiva da Marzo a Novembre ed una più breve e secca stagione invernale fra Dicembre e Febbraio, che diventa più lunga procedendo verso nord, dove anche le precipitazioni complessive tendono a diminuire; le temperature non subiscono invece sbalzi significativi nel corso dell'anno, attestandosi in pianura sui 25-27°C, mentre sono più marcati gli scarti fra massime e minime giornaliere, specialmente in inverno.

GEOGRAFIA UMANA DELLA REPUBBLICA CENTRAFRICANA

   La Repubblica Centrafricana si suddivide amministrativamente in 16 prefetture, a cui si aggiunge il comune speciale della capitale Bangui (1.133.000 ab.), che è il centro economico oltre che politico del Paese, dato che le altre città sono nettamente meno popolate, a partire da Bimbo (144.000 ab.) e Berbérati (128.000 ab.), le uniche sopra la soglia dei centomila abitanti; il tasso di urbanizzazione è del 38%.

   Nel Paese vivono un'ottantina di gruppi etnici differenti, Baya (33%), Banda (27%), Mandjia (13%) e Sara (10%) i quattro numericamente più rappresentati; l'80% della popolazione professa la religione cristiana, sia di fede protestante (51%) che cattolica (29%), mentre il 15% è musulmano.

TURISMO NELLA REPUBBLICA CENTRAFRICANA


   Vista la delicata situazione politica e la scarsa sicurezza è sconsigliato un viaggio in questo Paese.

Il parco nazionale di Dzanga-Ndoki e gli elefanti delle foreste.



Bangui



English version of this page