Home > Europa > Bosnia ed Erzegovina Condividi su  
bandiera Bosnia ed Erzegovina
Bosna i Hercegovina

Posizione in Europa

Confini:

Croazia a NORD e OVEST
Serbia ad EST
Montenegro a SUD-EST
Mar Adriatico ad OVEST

Forma di governo Repubblica federale parlamentare
Superficie 51.209 Km²
Popolazione 3.531.000 ab. (censimento 2013)
Densità 69 ab/Km²
Capitale Sarajevo (276.000 ab., 415.000 aggl. urbano)
Moneta Marco convertibile
Indice di sviluppo umano 0,733 (85° posto)
Lingua Bosniaco, Serbo, Croato (tutte ufficiali)
Speranza di vita M 74 anni, F 79 anni


   La Bosnia ed Erzegovina è una Nazione nata nel 1992 dallo smembramento della Jugoslavia e morfologicamente consta di due regioni, Bosnia a nord ed Erzegovina a sud; il territorio è prevalentemente montuoso, collinare-pianeggiante nella parte settentrionale, sono presenti anche pochi chilometri di coste (Adriatico) a sud-ovest di Mostar. La Bosnia ed Erzegovina ha una storia particolare visto che ha risentito molto della dominazione ottomana ed è tuttora a prevalenza musulmana, ma con forti componenti cattoliche e ortodosse, alla base dei duri scontri fra il 1992 e 1994 fra serbi, croati e musulmani.


 GEOGRAFIA FISICA

   La Bosnia costituisce l'80% del territorio, l'Erzegovina il restante 20% corrispondente alla parte meridionale del Paese; il territorio è in gran parte montuoso, l'elevazione massima si raggiunge nei monti Maglic (2.386 m) e Volujak (2.336 m), al confine col Montenegro e distanti fra loro pochi chilometri; verso il Mar Adriatico a sud-ovest ed il fiume Sava a nord il terreno diventa collinare e pianeggiante.

   Il principale fiume del Paese è la Sava (331 dei 947 Km totali sono in Bosnia), che segna a lungo il confine con la Croazia, anche se la Drina (346 Km) lo supera di poco in quanto a lunghezza; di discreta entità anche Bosna (271 Km), da cui la Bosnia ha preso il nome, Neretva 218 Km (tratto bosniaco, totale 225 Km), Una (212 Km) e Vrbas (192 Km).

   La Bosnia ed Erzegovina è piuttosto povera di laghi, il maggiore, il Busko Jezero (55,8 Km²) è artificiale, mentre quello naturale più esteso è il Blidinje Jezero, che ha una superficie variabile a seconda del periodo fra 3,5 e 6 Km² (ha una profondità media di soli 2 metri).

   Questa nazione ha una piccola porzione di costa adriatica, ma l'influsso del Mediterraneo sulle caratteristiche meteorologiche è molto limitato, vista la disposizione delle catene montuose; il clima è quindi perlopiù continentale, con estati calde ed inverni freddi; le precipitazioni sono in genere abbondanti e ben distribuite durante l'arco dell'anno.


 GEOGRAFIA UMANA

   In seguito al conflitto che ha martoriato il Paese dal 1992 al 1995 si è giunti alla formazione di due distinte entità politiche con superficie territoriale simile, 51% e 49% rispettivamente, la Federazione di Bosnia ed Erzegovina e la Repubblica Serba di Bosnia ed Erzegovina (col Distretto di Brcko che ha ulteriori autonomie speciali), che assieme formano una repubblica federale.

La composizione etnica precedente al conflitto era questa: Bosniaci (48%), Serbi (37%) e Croati (14,5%), in seguito molte persone sono scappate; la religione predominante è di conseguenza quella musulmana (45%), seguita da quella serba ortodossa (36%) e da quella cattolica (15%).

La capitale Sarajevo (276.000 ab., 415.000 aggl. urbano) è la città più popolata della Bosnia ed Erzegovina, sopra i centomila abitanti anche Banja Luka (185.000 ab.), Tuzla (111.000 ab.), Zenica (111.000 ab.), Bijeljina (108.000 ab.) e Mostar (106.000 ab.); metà della popolazione vive tuttora nelle campagne, il tasso di urbanizzazione è infatti solo del 49%.


 TURISMO

   Il conflitto non ha di certo giovato ad uno sviluppo turistico del Paese, che può contare su splendidi paesaggi montuosi (ideali per escursionismo e sport avventurosi), monumenti storici legati alla secolare occupazione ottomana ed alcuni luoghi di culto (Medugorje su tutti).

   Siti web turistici: Bosnia & Herzegovina Tourism In Inglese

    Video

Le conseguenze dei bombardamenti visibili tuttora a Mostar, ed il celebre ponte ricostruito e riaperto nel 2004.








 Trova hotels in Bosnia ed Erzegovina
Sarajevo
Medugorje
Mostar
Neum (Mar Adriatico)