Home > America del Nord e Centrale > Isole Misteriose: Aves Condividi su  

Localizza in Google Earth  

   Aves, condannata a morte?

   Nonostante le sue minuscole dimensioni, l'isola di Aves (in spagnolo isola degli uccelli) è segnata su parecchie carte geografiche, anche su quelle meno particolareggiate, forse perché sulla carta "c'è posto", data la distanza dalle altre isole caraibiche e le poche lettere che compongono il suo nome.

   L'isola si trova ad ovest di Guadalupa, nel mezzo del mare dei Caraibi (63° 36 59 W 15° 40 18 N), appartiene al Venezuela anche se dista oltre 500 Km dalle sue coste (non va confusa con le Islas Las Aves, anch'esse venezuelane, più vicine alla terraferma, nei pressi delle Los Roques) ed ha una caratteristica drammaticamente unica:

STA LENTAMENTE SCOMPARENDO!

   Aves, infatti, è completamente piatta, lunga soltanto 150 mt. e larga appena 30 ed è situata in una zona del Centro America battuta dai più devastanti uragani, che ne stanno gradualmente riducendo le dimensioni e radicalmente mutando la conformazione fisica.

   Uno degli uragani più tristemente noti, Allen, lasciò l'isola divisa in due parti per un certo periodo negli anni '80, ma il lento lavoro dei coralli riuscì in epoca successiva a ripristinare almeno in parte la situazione originaria; ciononostante, la superficie di Aves risulta tangibilmente ridimensionata nell'ultimo secolo ed ancora oggi l'isola è spesso semi-sommersa nel periodo degli uragani, fattore che, come nel passato, costituisce un serio pericolo per la navigazione, come testimoniano i numerosi relitti di navi affondate sui reef circostanti.

   Nell'Agosto del 2007 anche l'uragano Dean ha eroso le coste di Aves in maniera significativa.

   Sarebbe un vero peccato se scomparisse questo vero e proprio paradiso ecologico, abitato in forma più o meno stabile da migliaia di uccelli e da numerose tartarughe marine, che periodicamente visitano le sue spiagge per deporre centinaia di uova, molte delle quali preda dei gabbiani, non sufficientemente sazi delle innumerevoli varietà di pesce che popolano gli stupendi fondali dell'isola.

   Ma una volta tanto gli interessi economici coincidono con le impellenti necessità di salvaguardia ecologica del territorio: per il governo venezuelano, infatti, è indispensabile che l'isola non scompaia, in caso contrario perderebbe la sovranità sul mare caraibico e la possibilità di sfruttare i giacimenti di idrocarburi e di gas naturale presenti nella zona. Per questi motivi, le autorità hanno avviato un piano per la salvaguardia dell'isola di Aves, che ha già portato alla realizzazione di barriere naturali a protezione dell'isola, con risultati incoraggianti.

   Sul problema della riduzione della superficie dell'isola di Aves e sulle sue possibili soluzioni, è consultabile il sito dell'Accademia Nazionale venezuelana delle Scienze fisiche matematiche e naturali.

   Altre informazioni su Aves si trovano sul sito del Servizio di Idrografia e Navigazione del Venezuela, che è corredato di qualche foto della piccola isola.

   Per chi fosse interessato a visitare i dintorni dell'isola, vengono organizzate mini crociere che prevedono anche la visita di Aves, previo l'ottenimento di un apposito permesso delle Autorità venezuelane; i dettagli sono disponibili su Explore Yachts.


 

Ermanno Sommariva




 Articoli e pagine correlate
   Venezuela
   Caraibi