Home > Italia > Puglia > Le cale di Otranto Condividi su  
   Le cale di Otranto: cosa fare e come arrivarci


   Le cale di Otranto si trovano in Puglia, la regione d’Italia più orientale. E’ una delle coste più amate per i litorali sabbiosi che si alternano ai tratti rocciosi e le coste con le pareti a picco. Pensate che il 98% delle coste pugliesi sono state dichiarate balneabili dal Ministero della Salute. Nonostante la costa pugliese sia bellissima, anche l’intero offre tanto al visitatore. E’ quasi unicamente pianeggiante e collinare. Qui potete visitare la seconda pianura più estesa d’Italia, il Tavoliere delle Puglie. E’ considerata invece la regione meno montuosa d’Italia; solo il 2% del territorio è montuoso e la punta più alta è del Monte Cornacchia con i suoi 1152 m.

   Se decidete di visitare la cale d’ Otranto in Puglia, può sicuramente interessarvi sapere qual è il clima; condivide con l’Italia il clima Mediterraneo. La zona costiera è calda in estate, secca e ventilata. L’inverno è mite ma in montagna sono abbastanza comuni le nevicate.


   Cosa sono le Cale d’Otranto

   Le Cale d Otranto sono un resort presso la località di Torre Santo Stefano. E’ particolarmente amato perché si trova a contatto con la vegetazione del posto che è ricca di pinete e ulivi. Ciò che interessa in modo particolare ai turisti però sono le bellissime spiagge e le acque trasparenti. Si incontrano proprio in questo punto il Mar Ionio e il Mar Adriatico e il risultato sono una flora e una fauna davvero uniche nel mondo.

   Cale di Otranto è stato costruito usando una roccia calcarea nota come Pietra Leccese, la quale è facile da lavorare e infatti viene usata per diverse costruzioni locali. In questo resort trovate la bellezza di 424 camere da letto disposte su due piani, il tutto circondato da un bellissimo giardino che ospita 2 piscine, un campo da golf, 10 campi da tennis e una terrazza panoramica. Potete accedere anche a due ristoranti, due bar e una palestra.

   Nel resort ci sono anche i resti della Torre di Santo Stefano, costruita nel 1567. E’ stata costruita con dei blocchi regolari di carparo. Putroppo durante la seconda guerra mondiale fu gravemente danneggiata e oggi è possibile vederne solo due lati opposti.

   Questa struttura balneare vi permette di raggiungere in poco tempo diverse attrazioni molto rilevanti come la Cattedrale di Otranto e il Castello di Otranto, la Chiesa di San Pietro e la Cava di Bauxite. La vera attrazione restano i lidi esclusivi ai clienti di Cale di Otranto , provvisti di tutti i comfort possibili. Dai lettini sdraio agli ombrelloni, fino ad arrivare ai bar, le attività di intrattenimento e la possibilità di fare immersioni subacquee. C’è anche una piscina naturale immersa in una specie di grotta che offre un’esperienza indimenticabile.

   Potete raggiungere il Resort Le Cale d’Otranto direttamente in auto e metterla poi in un parcheggio gratuito senza alcun limite di orario. Per chi arriva in treno invece, c’è una navetta gratuita che consente di raggiungere il residence. Lo stesso vale per chi arriva in aeroporto, c’è una navetta attiva 24 ore su 24.




 Articoli e pagine correlate
   Puglia
   Il vero Tacco d’Italia
   Taranto: le isole Chèradi