Home > America del Nord e Centrale > Isole Vergini Americane Condividi su  

bandiera Isole Vergini Americane
United States Virgin Islands

Posizione in Nord-Centro America

Confini:

Circondate dall'Oceano Atlantico

Forma di governo Territorio non incorporato degli
Stati Uniti
Superficie 346 Km²
Popolazione 106.400 ab. (censimento 2010)
106.000 ab. (stime 2016)
Densità 306 ab/Km²
Capitale Charlotte Amalie (18.500 ab.)
Moneta Dollaro USA
Lingua Inglese (ufficiale), Creolo-inglese, Spagnolo,
Creolo-francese
Speranza di vita M 78 anni, F 83 anni


   Le Isole Vergini si trovano nell'Oceano Atlantico ad est di Portorico e sono divise politicamente fra Stati Uniti e Regno Unito, al primo appartengono le isole più occidentali oltre alla maggiore Saint Croix, che è staccata dal resto dell'arcipelago, trovandosi circa 50 Km più a sud. Queste isole sono di origine vulcanica, l'economia è incentrata soprattutto sul turismo, oltre che sulla coltivazione e lavorazione della canna da zucchero.


 GEOGRAFIA FISICA

   Vista l'origine dell'arcipelago il territorio è in gran parte collinare, ed è costituito quasi interamente da tre isole maggiori, Saint Croix (214 Km²), Saint Thomas (73 Km²) e Saint John (50 Km²), a cui si aggiungono diversi altri isolotti minori, in gran parte disabitati; il punto più elevato si raggiunge su Saint Thomas, con la Crown Mountain (474 m.); lo sviluppo costiero è di 188 chilometri.

   Scarsi e di breve lunghezza i corsi d'acqua, anche per quanto riguarda i bacini lacustri vi sono solamente piccoli stagni a ridosso del mare.

   Il clima è tropicale, con temperature che variano di una manciata di gradi fra i mesi più caldi e quelli più freschi, le medie massime sono infatti comprese fra 29°-32°C e le minime fra 22°-26°C; le precipitazioni risultano più cospicue fra Settembre e Novembre, attestandosi intorno ai 1.000 mm annuali; l'arcipelago è colpito sovente da uragani di intensità più o meno forte.


 GEOGRAFIA UMANA

   Le Isole Vergini Americane sono suddivise a livello amministrativo in 3 distretti, corrispondenti alle tre isole principali, il tasso di urbanizzazione è del 95%, decisamente elevato; quasi tutta la popolazione vive su Saint Croix o Saint Thomas, isole che hanno un numero di abitanti simile attorno alle cinquantamila unità ciascuna, mentre Saint John ha una densità decisamente più bassa; la capitale Charlotte Amalie (18.500 ab.) su Saint Thomas, è la principale ed unica vera e propria cittadina dell'arcipelago, tutti gli altri centri urbani non si avvicinano ai diecimila abitanti.

   I Neri (76%), discendenti degli schiavi africani, costituiscono i 3/4 della popolazione, mentre i Bianchi sono il 15,5%; diverse le persone immigrate qui più recentemente per lavoro, soprattutto da Portorico e Dominica.

   Le due religioni più diffuse sono quella protestante (59%), di matrice battista ed episcopale, e quella cattolica (34%).


 TURISMO

   Il fulcro dell'economia delle Isole Vergini Americane è costituito dal turismo, grazie a circa 2 milioni di visitatori annui, anche se molti di questi passano solo poche ore sull'arcipelago, durante una crociera; la distanza non troppo elevata dalla madrepatria ed una natura rigogliosa hanno contribuito alla crescita di questo settore.

   Siti web turistici: Ufficio del Turismo delle Isole Vergini Americane In Italiano

    Video

Breve spettacolare video incentrato sugli aspetti naturalistici e paesaggistici di Saint John.